VoyForums
[ Show ]
Support VoyForums
[ Shrink ]
VoyForums Announcement: Programming and providing support for this service has been a labor of love since 1997. We are one of the few services online who values our users' privacy, and have never sold your information. We have even fought hard to defend your privacy in legal cases; however, we've done it with almost no financial support -- paying out of pocket to continue providing the service. Due to the issues imposed on us by advertisers, we also stopped hosting most ads on the forums many years ago. We hope you appreciate our efforts.

Show your support by donating any amount. (Note: We are still technically a for-profit company, so your contribution is not tax-deductible.) PayPal Acct: Feedback:

Donate to VoyForums (PayPal):

Login ] [ Contact Forum Admin ] [ Main index ] [ Post a new message ] [ Search | Check update time | Archives: 1234 ]


[ Next Thread | Previous Thread | Next Message | Previous Message ]

Date Posted: 05/02/05 Sat 10:16:10
Author: Cristiano
Subject: Re: A la une en France
In reply to: Michel 's message, "A la une en France" on 04/02/05 Fri 13:56:21

Michel bienvenue, et merci pour l'info !
In quanto all'affaire Stoica che dire. Siamo in epoca di massima professionalizzazione. Prendere un aereo, anche per un solo giorno, per andarsi ad allenare con la tua squadra nazionale non dovrebbe essere fonte di eccessivo disagio. Dellap,Persico e Bergamasco come hanno fatto?
Si puo' discutere sulla frequenza con cui ci accade. E forse, si pu discutere anche sullo stress e sul carico di lavoro extra cui vengono sottoposti i nazionali, rispetto ai compagni di club.
E' anche vero che vanno tutelate le richieste da parte delle squadre nazionali (soprattutto di quelle emergenti) di avere a disposizione, i giocatori pro, per raduni e match.
Il tira e molla tra clubs e IRB storia nota. Al fine, al solito una questione di $$$$ piu' che di rispetto dei diritti dei giocatori.
Fosse per Blanco, Guazzini e company, il 6n si dovrebbe giocare a fine stagione, in 5 giornate.
E comunque, la situazione dei giocatori italiani tra le meno difficili.
Decine di pro e semipro giorgiani,rumeni,polinesiani e di altri paesi rugbysticamente minori, hanno dovuto dire addio alla nazionale perch costretti ad impegnarsi a tempo pieno nei loro club inglesi e francesi, pena la non certezza dello stipendio.
La faccenda tutt'altro che chiusa.

Ciao

PS
Il tuo italiano ottimo, a giudicare dal cognome sei 'equiparabile' :-)
L'amico "francese" di cui parli forse Gianni? Lui mi sembra avesse "contatti" in Midol.

[ Next Thread | Previous Thread | Next Message | Previous Message ]


Replies:



Post a message:
This forum requires an account to post.
[ Create Account ]
[ Login ]
[ Contact Forum Admin ]


Forum timezone: GMT+1
VF Version: 3.00b, ConfDB:
Before posting please read our privacy policy.
VoyForums(tm) is a Free Service from Voyager Info-Systems.
Copyright © 1998-2019 Voyager Info-Systems. All Rights Reserved.